Scompenso cardiaco: ecco perché peggiora

Corriere della Sera, Corriere Salute, Repubblica, Il Giornale, Il Giorno, Avvenire, Libero, La Gazzetta dello Sport, ViviMilano, SkyTG24, RTL 102.5...

1 Ottobre Ott 2019 one month ago
  • Piergiuseppe Agostoni - Cristina Banfi

Ricercatori del Centro Cardiologico Monzino e Università Statale di Milano hanno individuato un marcatore di scompenso cardiaco che è responsabile anche dell’aggravarsi della malattia. Lo studio, condotto dal professor Piergiuseppe Agostoni e dalla ricercatrice Cristina Banfi, responsabile dell’Unità di ricerca di Proteomica Cardiovascolare, ha evidenziato in particolare che una proteina rilasciata dai polmoni, dal nome SP-B (proteina del surfattante polmonare B), segnala la presenza di scompenso cardiaco, ne predice la prognosi e, soprattutto, è responsabile dell’aggravarsi della malattia perché trasforma il colesterolo buono in cattivo.

Lo studio è stato pubblicato su International Journal of Cardiology, lo abbiamo comunicato qui

La notizia è stata ripresa da stampa e web. Nell’allegato di seguito è disponibile la rassegna dei principali articoli pubblicati.

Qui l’intervista al Professor Piergiuseppe Agostoni ai microfoni di Radio24-Obiettivo Salute

Allegati