Imaging cardiovascolare

Unità Operativa Ecocardiografia

Quick Facts

Il laboratorio dispone di 28 apparecchi ecocardiografici di ultima generazione, 8 dei quali dotati di tecnologia tridimensionale e assicura le diverse tipologie di esame (trans toracici, trans esofagei, ecocardiogrammi durante esercizio fisico e stress farmacologico).

È attivo un servizio di pronta reperibilità in supporto dell’attività del Pronto Soccorso, dell’Unità Coronarica, del Laboratorio di Emodinamica, della Terapia Intensiva Post-Operatoria e della Cardiochirurgia.

Il laboratorio si avvale dell’apporto professionale di una équipe di 25 ecocardiografisti, 6 dei quali full time e 19 occupati anche in attività assistenziali nelle Unità Operative dell’Istituto, la cui formazione è altamente specializzata.

Il laboratorio di Ecocardiografia, attivo fin dalla fondazione dell’Istituto, ha visto incrementare in modo esponenziale in questi ultimi anni la propria attività, sia per i pazienti ricoverati che ambulatoriali (complessivamente oltre 25.000 esami nel 2015). Il laboratorio dispone di 28 apparecchi ecocardiografici di ultima generazione, 8 dei quali dotati di tecnologia tridimensionale e assicura le diverse tipologie di esame (trans toracici, trans esofagei, ecocardiogrammi durante esercizio fisico e stress farmacologico).

Da diversi anni è attivo un servizio di pronta reperibilità in supporto dell’attività del Pronto Soccorso, dell’Unità Coronarica, del Laboratorio di Emodinamica, della Terapia Intensiva Post-Operatoria e della Cardiochirurgia.


Attività di Ricerca

  • Diversi sono i campi di ricerca in cui l’Area di Imaging Cardiovascolare nel suo complesso è impegnata. Molte ricerche si avvalgono di dati ottenuti con tutte le metodiche in modo multidisciplinare (ECO, TAC, RMN). Facendo riferimento specificatamente all‘ecocardiografia, i principali ambiti di ricerca sono:

    • superiorità della tecnologia tridimensionale nella valutazione della funzione ventricolare destra e atriale sinistra, del prolasso della mitrale e nel monitoraggio intraoperatorio;
    • nuovi approcci di ingegneria biomedica nel valutare l’immagine cardiaca con la tecnologia tridimensionale per meglio seguire il rimodellamento ventricolare dopo cardiochirurgia e studiare la dinamica delle valvole mitralica e aortica;
    • collaborazione con altre divisioni dell’Istituto per un approccio multidisciplinare in specifici contesti nella valutazione di pazienti da sottoporre a procedure elettrofisiologiche, terapie per lo scompenso cardiaco, procedure di angioplastica coronarica, cardiochirurgia (in particolare nella chiusura percutanea dell'auricola sinistra, impianto di valvole aortiche per via percutanea o transapicale e riparazione percutanea con clip della valvola mitrale o mitral-clip, impianto di corde artificiali mitraliche per via transapicale);
    • studio della funzione cardiaca con tecniche innovative (strain, strain rate, modellistica 3D con algoritmi automatici);
    • valutazione ecocardiografica delle protesi valvolari impiantate chirurgicamente o per via percutanea.

Altre Attività

  • Attività educazionali
    Tutti i medici con competenze ecocardiografiche dell'Istituto forniscono la loro collaborazione con la Cattedra di Cardiologia dell'Università degli Studi di Milano e con la Scuola di Specializzazione in Cardiologia dell'Università degli Studi di Milano. Il laboratorio accoglie a rotazione ogni 3 mesi gli specializzandi in cardiologia, e fornisce la logistica e i tutors necessari alla preparazione delle tesi sia dei Laureandi che degli Specializzandi. I medici ecocardiografisti inoltre svolgono attività didattica nella scuola di specialità.

    Da diversi anni, ogni Giovedì, viene regolarmente svolta una riunione con la partecipazione dei medici ecocardiografisti dell'Istituto e degli specializzandi della Scuola. In occasione di questa riunione vengono discussi numerosi casi clinici – con proiezione di materiale ecocardiografico e delle tecniche di imaging – di particolare interesse diagnostico, tecnico metodologico o scientifico.

    Infine, il laboratorio accoglie regolarmente medici visitatori provenienti da diversi Istituti italiani e stranieri, con finalità didattica.

    Attività scientifiche nazionali e internazionali
    I medici del laboratorio sono coinvolti nelle attività congressuali e nei corsi della Società Italiana di Ecocardiografia e della European Association of Cardiovascular Imging della Società Europea di Cardiologia. Collaborano in qualità di relatori sia ai Congressi delle Società di Imaging italiane e internazionali, sia ai corsi educazionali delle società stesse, e alla stesura di numerose Linee Guida internazionali.

Equipe