News

L’espianto di loop recorder eseguito dall’infermiere

Studio Monzino su 202 pazienti sottolinea la fattibilità di questa procedura

2 Dicembre Dic 2022 0000 2 months ago
  • Rosario Cervellione, Massimo Moltrasio, Alberto Somenzi, Massimo Moro e Claudio Tondo

Un recente studio condotto da un gruppo multidisciplinare di medici e infermieri del Monzino ha evidenziato che l’espianto dei loop recorder – innovativi dispositivi di dimensioni ridotte che si impiantano nel sottocute del torace e che monitorizzano il ritmo del cuore in modo continuativo – può essere eseguito in sicurezza dagli infermieri appositamente formati da medici elettrofisiologi.

Nello specifico, tra gennaio 2019 e gennaio 2021, 202 pazienti del Monzino a prescindere dalle loro condizioni cliniche sono stati sottoposti a un espianto di loop recorder: 114 sono stati espiantati da infermieri, mentre 88 da medici elettrofisiologi. In tutte le procedure eseguite non si sono verificati eventi avversi seri nelle 24 ore successive o nei 30 giorni successivi.

Risultati importanti che testimoniano sia la validità di questo protocollo sviluppato dal Monzino che i vantaggi per i pazienti, la struttura e il personale infermieristico.