News

Cardiogenetica, l’approccio globale di cura e ricerca del Monzino

Malattie cardiache rare: quando un test può salvare la vita

5 Settembre Set 2022 0000 25 days ago
  • VALERIA NOVELLI

Per la diagnosi e cura di aortopatie, cardiomiopatie e canalopatia su base ereditaria, il Monzino ha avviato un nuovo Programma di Cardiogenetica coordinato dalla Dr.ssa Valeria Novelli, affiancata da un gruppo multidisciplinare dedicato di cardiologi e ricercatori che compongono il Genetic Heart Team del Centro. Mediante un servizio di visite ambulatoriali e un laboratorio di ricerca altamente specializzato, il programma offre un percorso diagnostico e terapeutico per pazienti con sospette malattie cardiache ereditarie.

Il nostro ospedale è uno dei pochi centri in Italia dedicati al trattamento di queste forme di malattie cardiache ereditarie rare, che colpiscono di norma giovani atleti agonisti. Spesso sono malattie asintomatiche per cui è importante conoscere la storia familiare, parlarne con il proprio medico e rivolgersi a un centro altamente specializzato in caso di sospetto.

Il test cardiogenetico è l’arma giusta per un corretto approccio al paziente con un sospetto di malattia cardiaca ereditaria: non solo può salvare la vita del paziente stesso, ma permette di stabilire nei familiari il potenziale rischio di sviluppo di malattia, avviando percorsi diagnostico-terapeutici e/o di sorveglianza attiva dedicati.

“Attualmente al Programma afferiscono più di 300 pazienti già in cura al Monzino – spiega la dottoressa Novelli - a cui viene offerta, come primo approccio, una consulenza cardiogenetica per valutare il rischio di sviluppare malattie cardiache che si trasmettono su base ereditaria o, viceversa, le probabilità di trasmettere una malattia cardiaca ereditaria ai propri familiari. Nel caso in cui ci sia un sospetto clinico, si suggerisce al paziente l’esecuzione di un test genetico mirato e gli si spiegano i vantaggi ed i limiti del test a cui verrà sottoposto, con un semplice prelievo di sangue.”

Per maggiori informazioni leggi il comunicato.