Il Coronavirus ferma le cardiopatie?

America Oggi

10 Aprile Apr 2020 6 months ago

«Ci hanno chiesto di espandere al massimo le nostre capacità ricettive per poter accogliere il maggior numero possibile di malati di patologie cardiovascolari, in modo da consentire agli altri ospedali di concentrare le loro capacità sui soggetti colpiti da coronavirus. L'impegno straordinario di tutti noi qui al Monzino ci ha permesso di accogliere un numero cinque volte maggiore di pazienti, rispetto a quanto da noi possibile in tempi normali», dichiara il Dr. Giancarlo Marenzi, responsabile della Terapia intensiva cardiologica, intervistato da Oggi 7, magazine domenicale di America OGGI, il primo quotidiano italiano in America.

L'intervista è disponibile nell'allegato di seguito

Allegati