News

Prevenire le malattie cardiovascolari: Monzino capofila del progetto “CV Prevital”

Tra pochi mesi, a novembre, si concluderà l'arruolamento del progetto

13 Luglio Lug 2023 0000 9 months ago

Il Centro Cardiologico Monzino è il capofila del Progetto di Ricerca "Strategie di prevenzione primaria cardiovascolare nella popolazione italiana (CV-PREVITAL)", promosso e finanziato dal Ministero della Salute e realizzato attraverso la Rete Cardiologica degli IRCCS, il più grande network di ricerca italiano in ambito cardiovascolare. Lo studio rappresenta uno dei più ampi e importanti progetti di prevenzione cardiologica a livello internazionale e il primo in Italia a coinvolgere tutti gli attori della prevenzione: i cittadini, i medici di medicina generale, i farmacisti e i cardiologi. Il Principal Investigator e il Co-Principal Investigator dello studio sono rispettivamente il nostro Direttore Scientifico, Giulio Pompilio, e il Direttore dell'Area Prevenzione del Centro Cardiologico Monzino, Damiano Baldassare. Inoltre, Roberta Baetta e Mauro Amato, due ricercatori del Centro Cardiologico Monzino, ricoprono rispettivamente i ruoli di Project Manager e Project Data Manager dello studio.

L'obiettivo di CV-PREVITAL è quello di sviluppare un sistema di prevenzione primaria cardiovascolare in grado di intervenire sugli stili di vita, contribuendo così a ridurre la diffusione delle malattie cardiovascolari e ad aumentare gli anni di vita in buona salute dei cittadini.

Negli ultimi 20 anni, la medicina cardiologica ha cercato sempre di più di passare dalla "cura delle malattie" al "mantenimento della salute", ed il Monzino è sempre stato in prima linea nel sostenere questa visione, con studi che hanno dimostrato l'importanza di intervenire precocemente per prevenire la manifestazione clinica della malattia, impedendo danni al cuore o ai vasi.

Per raggiungere l'obiettivo di custodia della salute, ognuno di noi può svolgere un ruolo importante. Le malattie cardiovascolari più diffuse presentano infatti fattori di rischio legati ad abitudini e stili di vita, ed alcuni studi hanno già ampiamente documentato l'efficacia dei cambiamenti di queste abitudini nel ridurne l'incidenza.

Il problema è che la maggioranza della popolazione non è consapevole o non è convinta di questa efficacia, per cui è necessario trovare modelli che promuovano i comportamenti corretti e aiutino concretamente le persone ad adottarli. Questa è esattamente la sfida di CV-PREVITAL, che si propone di dimostrare come un programma strutturato di medicina digitale, basato sull'impiego di una App e inserito nel contesto naturale della prevenzione primaria - i medici di medicina generale, i farmacisti e i cardiologi - sia in grado di ridurre i fattori di rischio a breve termine e gli eventi clinici di malattia cardiovascolare a lungo termine, migliorando allo stesso tempo lo stato complessivo di salute della popolazione.

Come ottenere la App e cosa fa? Per utilizzare la App CV-PREVITAL, che rappresenta solo lo strumento operativo del programma di intervento, è necessario partecipare allo studio, iscrivendosi presso il proprio medico di medicina generale (se quest'ultimo ha aderito allo studio), presso le farmacie dotate di un Punto CV-PREVITAL, oppure presso i centri della Rete Cardiologica. Le funzioni della App includono il monitoraggio e la gestione dei fattori di rischio cardiovascolare e l'invio di messaggi personalizzati sulla base della profilazione individuale, finalizzati a migliorare l'educazione alla salute e agli stili di vita corretti.

Dopo un anno di utilizzo della App, è previsto un primo controllo presso la sede di arruolamento. Dopo sette anni, si effettuerà un secondo controllo, questa volta solo telefonico, per valutare se ci siano stati o meno eventi cardiovascolari, informazione necessaria per valutare l'efficacia della App nel raggiungere gli obiettivi prefissati.

Nel frattempo, l'utilizzo dell'App può aiutarci ad adottare un modo più sano e sereno di vivere, ricordandoci cosa fare per migliorare il nostro benessere, quali segnali non trascurare e quali esami di controllo eseguire per misurare obiettivamente la nostra salute.

L'arruolamento per lo studio si concluderà a fine Novembre 2023. Per maggiori informazioni e per aderire al progetto CV-PREVITAL è possibile visitare il sito web della Rete Cardiologica.