News

Azule Energy, società Eni-Bp e Centro Cardiologico Monzino insieme per la sanità in Angola

9 Dicembre Dic 2022 0000 one month ago

La cardiochirurgia e cardiologia italiana d’eccellenza a sostegno della popolazione africana: è questo lo scopo della partnership fra il Centro Cardiologico Monzino e Azule Energy per lo sviluppo del Complesso Ospedaliero Cardinale Dom Alexandre do Nascimento di Luanda in Angola.

A seguito dell’intesa sottoscritta con il Ministero della Salute angolano, il Centro Cardiologico Monzino è stato selezionato come partner operativo per attuare un programma di “Capacity Building”, con l’obiettivo di migliorare la qualità e l’accessibilità alle cure delle patologie cardiache per l’intera popolazione angolana.

Nelle prime fasi operative del progetto di cooperazione i nostri chirurghi hanno già eseguito, insieme alle équipes locali, più di 25 interventi cardiochirurgici e una decina di TAC cardiache.

“E’ un grandissimo onore essere stati scelti per questa collaborazione internazionale. Questo non è soltanto un progetto sanitario, ma un grande progetto umanitario - commenta il Prof. Gianluca Polvani, Direttore della Cardiochirurgia Monzino e Responsabile del progetto - Il Centro Cardiologico aiuterà a salvare vite, ma soprattutto insegnerà ai medici e a tutto il personale angolano gli skills necessari per una cardiologia ai massimi standard qualitativi, dando loro la possibilità di salvare a loro volta altre vite. L’ospedale Dom Nascimento è una struttura interamente angolana, che diverrà centro di eccellenza cardiologico e cardiochirurgico di riferimento per tutto il continente centroafricano”.

Leggi il comunicato.

Allegati