News

Prevenire i danni del diabete al cuore

11 Giugno Giu 2019 0000 6 months ago

Stefano Genovese, Responsabile Unità di Diabetologia, Endocrinologia e Malattie Metaboliche, spiega verso quali obiettivi sono indirizzate le ricerche sulla "relazione pericolosa" tra diabete e cuore.


Tra diabete e malattie cardiovascolari vi è una relazione pericolosa, quasi che un problema alimentasse l’altro, generando meccanismi molto complessi che devono essere gestiti necessariamente in modo multidisciplinare. Anche perché il diabete mellito (diabete di tipo 2) rappresenta una delle principali cause di malattie cardiovascolari.

Sappiamo che anche le persone con diabete di tipo 1 hanno maggior rischio di sviluppare le malattie cardiovascolari. Quello che non sappiamo ancora è se il processo che porta a questa patologia è lo stesso che si osserva anche nel diabete di tipo 2, ovvero il diabete che colpisce le persone in età adulta. Quindi, le nostre ricerche sono mirate a caratterizzare meglio il processo arteriosclerotico e le complicanze cardiovascolari nelle persone con diabete di tipo 1.

Un’attenzione speciale della nostra Unità è rivolta alle più recenti tecnologie per la cura del diabete mellito di tipo 1, che colpisce fin dalla giovane età, alle terapie per il diabete mellito di tipo 2, con particolare esperienza nell’impiego dei farmaci innovativi anche in fase di sperimentazione clinica, alla diagnosi e cura della sindrome metabolica.

Stefano Genovese

Sostieni la Ricerca Sanitaria del Centro Cardiologico Monzino IRCCS