Angioplastica: risultati migliori grazie all'imaging intracoronarico

Le procedure di angioplastica con impianto di stent sono più efficaci se guidate dalla tecnologia OCT, invece che dalla sola coronarografia. Lo vuole dimostrare uno studio clinico internazionale, di cui il Monzino è centro reclutatore numero uno in Europa.

18 Marzo Mar 2021 7 months ago

Il Centro Cardiologico Monzino è primo in Europa e secondo nel mondo nel reclutamento dei pazienti dello studio internazionale ILUMIEN IV, che si propone di dimostrare in modo definitivo che le procedure di angioplastica più complesse, quelle che costituiscono l’alternativa al by-pass coronarico, sono più efficaci se guidate dalla tecnologia OCT (Optical Coherence Tomography o Tomografia a Coerenza Ottica).

«I risultati di ILUMIEN IV chiariranno in modo definitivo se l’impiego sistematico dell’imaging intracoronarico per ottimizzare le procedure di angioplastica migliori i risultati acuti e a distanza, riducendo gli eventi avversi quali morte e infarto e la necessità di nuove rivascolarizzazioni nel corso degli anni» dichiara Franco Fabbiocchi, Responsabile dell’Unità Operativa di Cardiologia Interventistica IV del Monzino che, con 145 pazienti, è la top-recruter europea dello studio.

Per maggiori informazioni, il comunicato stampa è disponibile nell'allegato di seguito:

Allegati