Il cuore del maratoneta è più a rischio?

La Stampa – Il Secolo XIX

1 Febbraio Feb 2019 10 months ago

Secondo uno studio spagnolo, un’attività fisica così intensa come quella di correre una maratona impone al cuore uno sforzo tale da costituire un rischio. Il lavoro, che è stato pubblicato sulla rivista dell’American Heart Association "Circulation", si inserisce nel controverso dibattito se la distanza di una maratona sia sana o potenzialmente dannosa per il sistema cardiovascolare dell’atleta dilettante.

La Stampa e Il Secolo XIX hanno chiesto su questo tema l’opinione al professor Claudio Tondo, coordinatore Aritmologia e responsabile Cardiologia dello Sport del Centro Cardiologico Monzino.

L’articolo è disponibile negli allegati di seguito e su diversi siti online, tra cui LaStampa.it e su IlSecoloXIX.it

Allegati