Tempi di attesa SSN ambulatoriali

Il Centro Cardiologico Monzino è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale a cui la Regione Lombardia chiede che siano resi pubblici i tempi di attesa per le prestazioni erogate per conto del Servizio Sanitario. I tempi di attesa sono definiti come l’intervallo di tempo che intercorre tra la data di prenotazione e la data cui viene assegnato l’appuntamento di una specifica prestazione ambulatoriale.

I continui investimenti in ricerca e innovazione fanno del Cardiologico Monzino un Centro di eccellenza la cui qualità è testimoniata dalla crescente richiesta da parte dei cittadini di poter accedere alle cure erogate (140.000 visite ed esami cardiovascolari annui e quasi 11.000 accessi annui al Pronto Soccorso) e da una forte domanda di prestazioni iperspecialistiche distintive (RMN cardiaca, TAC cardiaca, Test da sforzo Cardiorespiratorio, Ecocardio da sforzo). Il Centro Cardiologico Monzino eroga una offerta annua di prestazioni ambulatoriali che eccede la capienza di budget finanziario che la Regione Lombardia riconosce e pertanto sostiene a proprie spese parte del servizio offerto.

Con riferimento alla legislazione vigente in Lombardia (DGR 2828 del 27/06/2006; DGR 1775 del 24/01/2011, DGR 91 del 28/01/2015) i limiti da rispettare per i tempi di attesa, ove prescritti dai medici che compilano le impegnative, sono i seguenti:

  • Bollino Verde/Urgenza differibile/classe priorità U: entro 3 gg
  • Accesso con “classe di priorità B”: entro 10 gg
  • Accesso con "area rischio CV": entro 16 gg per visita, 40 gg per diagnostica
  • Accesso "classe di priorità D": entro 30 gg per visita, 60 gg per diagnostica
  • Accesso senza classe di priorità oppure in classe di priorità P: prestazioni non urgenti ma programmabili entro e oltre i 180 gg secondo le indicazioni cliniche.

I tempi di attesa di seguito riportati si riferiscono ai primi accessi e sono calcolati come tempi medi mensili per i quali, rispetto all’interrogazione fatta in una certa data, va accettato uno scostamento percentuale minimo di ±20% del valore riportato (in relazione alla stagionalità ed in genere ai picchi di domanda degli accessi, all’andamento delle disdette identificate, alle varianti della programmazione dell’offerta).

Si ricorda che, ai sensi della DGR 1775 del 2011, le prescrizioni sui tempi di attesa sono da intendersi applicabili per le strutture convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) con riferimento ad un ambito territoriale, ovvero il cittadino può attendersi il rispetto dei tempi non necessariamente da parte di una struttura ma da almeno una struttura su un ambito territoriale: per il Centro Cardiologico l’ambito territoriale è la circoscrizione sotto il controllo dell’ASL Città di Milano.

Allegati