News

Emergenza coronavirus: farmaci a domicilio per i pazienti più fragili

Al via l’iniziativa della Farmacia Ospedaliera IEO-MONZINO in collaborazione con ATS Regione Lombardia

19 Marzo Mar 2020 0000 15 days ago

Da oggi i pazienti più fragili dell’Istituto Europeo di Oncologia e del Centro Cardiologico Monzino potranno ricevere a casa i loro farmaci salvavita, grazie a un accordo con ATS Lombardia. L’iniziativa, pensata e organizzata dalla Farmacia Ospedaliera IEO-MONZINO, verrà nei prossimi giorni estesa anche ai pazienti fuori Regione.

«Molti dei nostri pazienti sono anziani e fragili – spiega Emanuela Omodeo Salè (nella foto accanto), Direttore Farmacia IEO-CCM – e ci dispiaceva vederli arrivare da noi con la mascherina e i guanti, mettersi fila e aspettare il turno per ritirare il proprio farmaco, impauriti dalla situazione di massima allerta che si respira negli ospedali. Così abbiamo chiesto ad ATS di aiutarci per organizzare un servizio di recapito farmaci salvavita a domicilio e la nostra richiesta è stata accolta con entusiasmo»

Ecco come funziona: noi consegniamo ad ATS un elenco dei pazienti lombardi che necessitano di servizio a domicilio, e prepariamo per ciascuno il proprio kit di farmaci. ATS, tramite l’accordo con un corriere, si occupa del ritiro ai nostri sportelli e del recapito ai pazienti sul territorio. Entrambi i centri hanno però molti pazienti fragili fuori Lombardia – continua Omodeo Salè – e anche loro hanno il diritto di usufruire dello stesso servizio». Il modello lombardo verrà quindi esportato in altre regioni.

Per maggiori informazioni, il comunicato stampa è disponibile QUI