Cuore delle donne a doppio rischio in epoca Covid-19

Appello alle donne a riprendere la prevenzione: siete più a rischio cardiovascolare degli uomini e il Covid è più grave se chi si ammala soffre di cuore.

25 Settembre Set 2020 27 days ago

Dopo la pausa imposta dal Covid, in occasione della Milano Heart Week, il Centro Cardiologico Monzino riapre il Women Heart Center, l’unico centro in Italia dedicato specificamente e unicamente alla prevenzione delle malattie cardiovascolari della donna e alla ricerca di nuove terapie per ridurre il loro impatto sul mondo femminile.

«Tra gli effetti collaterali del Covid è stato osservato un aumento della mortalità per infarto e arresto cardiaco, dovuto al ritardo di accesso agli ospedali in presenza di sintomi come il dolore toracico – dichiara Daniela Trabattoni, Responsabile del Women Heart Center Monzino – Ma ci aspettiamo ora nuovi dati negativi legati al ritardo che si è accumulato anche nella prevenzione, cioè nello svolgimento delle diagnostiche di screening delle persone sane. È comprensibile che fino a ieri chi non presentava sintomi si sia tenuto lontano dagli ambulatori, ma da oggi è indispensabile riprendere la prevenzione e questo vale soprattutto per le donne. Va ricordato infatti che le malattie del cuore sono fatali per circa il 43% della popolazione femminile, contro il 35% di quella maschile, causando ogni anno in Italia oltre 125.000 vittime fra le donne e oltre 95.000 fra gli uomini. Eppure il 68% della popolazione femminile ritiene le malattie cardiache un problema “solo” maschile e trascura la prevenzione e la diagnosi precoce.»

Per maggiori informazioni il comunicato stampa è disponibile nell'allegato di seguito:

Allegati