Covid e infarto: scoperti nuovi legami pericolosi

Su Circulation una ricerca sulle cardiologie interventistiche della Lombardia

19 Maggio Mag 2020 6 days ago

Milano, 19 maggio 2020 - Uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Circulation, condotto in sinergia tra le Cardiologie Interventistiche della Lombardia, dimostra che nel 40% dei pazienti che hanno avuto un infarto nel periodo Covid-19, la causa non è stata l’occlusione delle arterie coronarie, ma fattori in parte collegati agli effetti collaterali del virus sul sistema cardiovascolare.

La ricerca, coordinata per il Centro Cardiologico Monzino da Daniela Trabattoni, responsabile Unità Operativa di Cardiologia Interventistica 3, ha raccolto i dati dei principali centri di emodinamica in Lombardia nel periodo dal 20 febbraio al 30 marzo.

Per maggiori informazioni, il comunicato stampa è disponibile nell'allegato di seguito.

Allegati