Storia

Storia di un paziente…(sapete com’è finita?)

Dritti al cuore - Esperienze e idee dai pazienti del Monzino

22 Aprile Apr 2015 22 aprile 2015
  • Giorgio Cancarini

A 58 anni mi riscontrano casualmente, in seguito a un ecocardiogramma, un aneurisma importante all'aorta ascendente, e scopro anche di avere una valvola aortica bicuspide dalla nascita.

Inizio a consultare cardiologi e cardiochirurghi e l'indicazione è solo una: bisogna intervenire chirurgicamente e sostituire sia l'aorta nel tratto dilatato, sia la valvola stessa, sostituendola con una protesi meccanica. Questo avrebbe comportato il trattamento anticoagulante per tutto il resto della mia vita, controlli del sangue ogni tre settimane, farmaci giornalieri, precauzioni nell'alimentazione, e attenzione speciale a non esporsi al rischio di cadute. Vale a dire: niente sci, alpinismo, mountain bike, e lunghi viaggi all'estero in zone remote... Cioè la mia passione da sempre.

Un conoscente mi suggerisce il Monzino, e sapete com’è finita?

E’ l'inizio della storia del nostro paziente Giorgio Cancarini.

Noi la pubblichiamo in Dritti al Cuore, lo spazio dedicato ai pazienti del Monzino che vogliono raccontare il loro vissuto personale dell’ospedale, della malattia o della sua prevenzione.

Per scrivere a Dritti al Cuore, potete inviare le vostre storie a: comunicazione@ccfm.it

Banner Dritti al cuore

Dritti al Cuore - Storie dei nostri pazienti

Allegati