Fibrillazione atriale, uno studio dimostra l’efficacia della crioablazione

Corriere della Sera- Il Giornale- Libero- Medicina e Informazione- In Salute- Sardegna medicina- Voglia di Salute...

1 Settembre Set 2016 3 months ago

Sono stati presentati al Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC), che si è concluso a Roma mercoledì 31 agosto, i risultati dello studio clinico “FIRE AND ICE” sull’efficacia della crioablazione nei pazienti con fibrillazione atriale parossistica. Ne abbiamo parlato qui.

La crioablazione è una tecnica ablativa che utilizza il freddo. La procedura, di tipo mininvasivo, consiste nell’introdurre per via venosa un palloncino all’interno delle vene polmonari che viene poi gonfiato e raffreddato a circa -40° per 3 minuti. Si produce così una sorta di “ibernazione” dell’area malata che viene isolata dal resto del cuore.

Secondo lo studio, l'efficacia della crioablazione è sovrapponibile all'ablazione tradizionale, a radiofrequenza, ma presenta qualche vantaggio in più.

Ne hanno parlato Corriere della Sera, Il Giornale, Libero e siti web di medicina come In Salute, Medicina e Informazione, Ok medicina, Sardegna medicina, Voglia di Salute...

Allegati