La frontiera della medicina per tutti

La Repubblica - Affari&Finanza

13 Gennaio Gen 2016 11 months ago
  • Daniele Andreini

General Electric, multinazionale americana, è la maggiore conglomerata industriale al mondo. Nota per fare praticamente di tutto - dagli elettrodomestici alle centrali nucleari - il settore in cui ha spinto tuttavia più avanti la propria frontiera dell’innovazione è quello degli apparati medicali e diagnostici.

Un esempio è la Tac cardiaca “Revolution CT”, che in Italia è al Centro cardiologico Monzino.

Per questa macchina, di ultimissima generazione, General Electric ha coniato le “7 dimensioni”: oltre alle tre dimensioni fisiche tradizionali, la nuova Tac cardiaca riesce infatti a valutare anche la dimensione dinamica, quella del battito e via dicendo. Ma non solo: questo strumento, ad altissimo contenuto tecnologico, permette di limitare sia le radiazioni a cui viene esposto il paziente, sia il tempo dell’analisi, 15 minuti invece dei 30-40 di una Tac normale.

Per saperne di più, leggi l’articolo integrale pubblicato su “Affari&Finanza”–La Repubblica lunedì 21 dicembre 2015, allegato di seguito:

Allegati