News

Medicina Aerospaziale: la valutazione del PFO nel personale aeronavigante

Un importante meeting ECM dell’Istituto di Medicina Aerospaziale “Angelo Mosso”, con la partecipazione scientifica del Monzino.

7 Novembre Nov 2019 0000 11 days ago

La pervietà del forame ovale (PFO) è una condizione comune nella popolazione sana (ha una prevalenza del 25%, che tende a ridursi con l’età) dovuta alla persistenza di una comunicazione inter-atriale. Si tratta di un difetto potenzialmente grave, ma che in condizioni normali non comporta particolari complicazioni. Non dà sintomi e spesso ci si accorge in ritardo della sua esistenza.

Tuttavia, la condizione può comportare seri rischi in soggetti con patologie concomitanti sia cardiache sia neurologiche, e in persone esposte ad ambienti estremi, come l’iper- o l’ipo-barismo (per esempio nelle attività aerospaziali e subacquee).

Più che legittima, quindi, la scelta dell’Istituto di Medicina Aerospaziale “Angelo Mosso” di Milano di dedicare la 1a Giornata milanese di Medicina Aerospaziale 2019 proprio al “PFO nel personale aeronavigante”, con il patrocinio di Regione Lombardia.

Il Meeting, il cui Responsabile Scientifico è il Gen. Giuseppe Ciniglio Appiani, si tiene venerdì 29 novembre 2019 presso il Quartier Generale della 1a Regione Aerea, Sala della Vittoria Alata, P.zza Novelli 1 a Milano, ed è rivolto a un ampio spettro di Operatori sanitari. Accreditato ECM, il Meeting si avvale della partecipazione scientifica del Centro Cardiologico Monzino, dell’Ospedale San Raffaele, e dell’Istituto neurologico “C. Besta”.

Nutrito il programma dell’evento. In particolare, la prima sessione è dedicata agli aspetti cardiocircolatori del PFO e al significato di questa condizione per il personale di volo (Col. Fabrizio Palumbo), con approfondimenti sulla diagnostica ecocardiografica (Dr. Mauro Pepi), sulle indicazioni, gli aspetti tecnici e i device impiegati per la correzione percutanea (Dott.ssa Daniela Trabattoni) e sul PFO in cardiochirurgia (Prof. Marco Agrifoglio).

Agli aspetti neurologici del PFO è dedicata la seconda Sessione, mentre la terza approfondisce il tema del PFO in ambienti estremi e Health Technology Assessment (HTA), senza trascurare, con la quarta Sessione, gli aspetti normativi per i piloti militari e civili.

Sono aperte le Iscrizioni online con registrazione obbligatoria.Vai alla registrazione

Segreteria Organizzativa: Acheloís e-mail