News

Riconoscimenti e nomine: Best moderated poster ACCA 2019 a Jeness Campodonico

Premiata al Congresso dell’Acute Cardiovascular Care 2019 tenutosi a Malaga per uno studio sull’impatto della funzione cardio-renale sull’outcome clinico dei pazienti con STEMI e diabete mellito.

11 Marzo Mar 2019 0000 16 days ago

È andato a Jeness Campodonico, dell’UO Terapia intensiva cardiologica del Monzino, diretta da Giancarlo Marenzi, il premio: “Best moderated poster “al meeting Acute Cardiovascular Care 2019 tenutosi a Malaga dal 2 al 4 marzo 2019 e promosso dalla Acute Cardiovascular Care Association (ACCA) della European Society of Cardiology.

Tra i pazienti con infarto miocardico acuto con sopralivellamento del tratto ST (STEMI), quelli con diabete mellito presentano una mortalità e una morbilità ospedaliera significativamente più elevate rispetto ai pazienti non diabetici, nonostante vengano sottoposti, come gli altri, a una riperfusione coronarica e a una terapia medica ottimali.

Considerando che la funzione cardiaca e quella renale rappresentano le principali variabili cliniche associate all’outcome nello STEMI si potrebbe ipotizzare che tale disparità prognostica potrebbe dipendere da un maggior grado di compromissione cardiaca e renale nei pazienti diabetici.

Percentuale di pazienti diabetici e non diabetici con STEMI che presentano disfunzione cardiaca e/o renale al ricovero (eGFR = tasso di filtrazione glomerulare stimato; LVEF = frazione di eiezione VS).

È’ quanto si sono proposti di verificare ricercatori del Centro Cardiologico Monzino di Milano e del Policlinico San Matteo di Pavia che, in collaborazione con l’Unità di Diabetologia del Monzino, hanno studiato l’impatto della disfunzione cardiaca e renale sulla mortalità e morbilità ospedaliera in 5.152 pazienti con STEMI, 879 dei quali (17%) diabetici.

Lo studio che è valso il “Best moderated poster” a Jeness Campodonico ha concluso che nell'aumento della mortalità e della morbilità ospedaliera dei pazienti con diabete mellito con STEMI sottoposti ad angioplastica primaria gioca effettivamente un ruolo determinante la sottostante disfunzione cardio-renale che risulta essere più frequente nei pazienti diabetici.


Riferimenti
1. Campodonico J, CosentinoN, Genovese S, De Metrio M, Rondinelli M, Cornara S, Somaschini A, Camporotondo R, Milazzo V, Moltrasio M, Bonomi A, De Ferrari G, Marenzi G. Is diabetes mellitus an independent predictor of in-hospital morbidity and mortality in STEMI patients undergoing primary PCI? The cardio-renal hypothesis.