News

Imaging: la rivoluzione della cardiologia moderna parte da qui

Pepi

18 Ottobre Ott 2016 0000 5 months ago

Le tecniche di diagnostica per immagini (imaging), che prevalentemente in cardiologia sono ecografia, tac coronarica, risonanza magnetica, hanno vissuto in questi ultimi anni un’evoluzione straordinaria, grazie ai progressi eccezionali della tecnologia. Con queste tecniche oggi è possibile non solo riconoscere le malattie di cuore e vasi sanguigni con diagnosi sempre più precise, ma anche eseguire la maggior parte delle terapie.

"Vale per le tecniche chirurgiche - spiega il Dr. Mauro Pepi, Responsabile dell’Area imaging - ma anche per le procedure intervenzionali e le tecniche di risoluzione invasiva delle aritmie; come anche per l’impianto di device, mini dispositivi che vengono impiantati all’interno dell’organismo del paziente. In tutti questi casi le tecniche di imaging forniscono ai collegi una sofisticata mappatura di ciò che dovranno eseguire".

Al Monzino - aggiunge Pepi - sono presenti tutte le tecnologie di diagnostica per immagini e vengono impiegate a pieno regime esclusivamente per il cuore e i vasi sanguigni. Questo permette di eseguire un volume di attività in ambito cardiovascolare che pochi centri al mondo hanno, con il conseguente sviluppo di un’expertise e un livello di conoscenza molto avanzati.

"Gli specialisti, che sono radiologi e cardiologi, sono stati inoltre addestrati per anni a utilizzare tutte le tecniche di imaging, indistintamente", evidenzia infine Pepi. "Conoscere a fondo tutte le tecnologie e averle a disposizione in unico Centro permette di scegliere davvero cosa è meglio per ogni paziente".