Poca Vitamina D? Aumenta il rischio di infarto e peggiora la prognosi

Giancarlo Marenzi

Lo conferma uno studio del Centro Cardiologico Monzino pubblicato su "Medicine"

Vitamina D alleata della salute del cuore: non solo la sua carenza è associata a un aumentato rischio di infarto e insufficienza cardiaca acuta, ma ne peggiora anche gli esiti e le conseguenze.

La conferma arriva da uno studio prospettico del Centro Cardiologico Monzino, condotto su 814 pazienti ricoverati con infarto miocardico, recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Medicine.


Per maggiori informazioni scarica il comunicato stampa

Allegati